20 anni dalla caduta del muro

364-3

Berlino 9 novembre 1989 – 9 novembre 2009

Milano – Libreria Feltrinelli, piazza Piemonte 2 (MM Wagner) dal 9 novembre all’8 dicembre 2009
15 lavori per celebrare la caduta del Muro più famoso d’Europa, alla FELTRINELLI di PIAZZA PIEMONTE, Milano.
Inaugurazione lunedì 9 novembre alle 18 e 30.

GUIDA ALLA MOSTRA di Nicoletta Cobolli Gigli, caposervizio della rivista Arte

Anna La Stella si serve spesso del muro come elemento di una fotografia pittorica che riunisce sogni e pensieri di un’umanità che si muove in un territorio urbano. Una sorta di lavagna su cui scrive il flusso di coscienza di una mente collettiva, una scatola dei segreti che si apre e rivela attraverso graffiti, parole, volti, segni icona, gli umori della contemporaneità urbana.
A vent’anni dalla caduta del più celebre muro d’Europa, quello di Berlino, e a quarantotto dalla sua costruzione, la fotografa milanese non poteva non raccogliere l’opportunità di “ascoltare” la città e registrarla con l’obiettivo.
Ha trascorso diversi mesi nella capitale tedesca fotografando le parti del Berliner Mauer conservate all’East Side Gallery e qualsiasi elemento grafico e fotografico che restituisse il ricordo della sua esistenza: dagli scatti d’epoca in bianco e nero alle scritte, ai vecchi graffiti. Poi ha catturato le immagini della Berlino di oggi e le ha sovrapposte in un sofisticato rincorrersi di livelli di photoshop. Il muro con tutte le rugosità e le crepe è una sorta di tela su cui i frammenti fotografici campeggiano come in un dipinto, offrendo un lavoro simbolico e documentario che riassume con grande pathos vent’anni di memoria sociale.